VIAGGIO IN INDIA DEL NORD – FEBBRAIO 2020

VIAGGIO IN INDIA DEL NORD – FEBBRAIO 2020

L’India: la divertente imprevedibilità

L’India vive di eventi inaspettati e per questo può essere impegnativa, soprattutto la prima volta. 

La povertà è profonda ed il sovraffollamento spesso trasforma l’azione più semplice in una battaglia.

Pur sapendolo, quando meno te lo aspetti, ti trovi a vivere in prima persona momenti che hanno il potere di cambiare la tua visione del mondo ???? 

L’unico modo quindi per godersi veramente il viaggio, è cercare di seguire la corrente e di accettare l’imprevedibilità dell’India.

È quello che abbiamo fatto e vissuto noi, ed in questo modo abbiamo compreso la sua vera anima.

 

 

हिन्दुस्तान में आपका स्वागत है 

 Benvenuti in India 

Viaggiatori dopo 2 voli aerei ✈️ e quasi 48 ore senza dormire, siamo arrivati finalmente in India!!!

Freschi come delle rose ???? ci ha accolto il cielo di New Delhi con la sua leggera velatura, ma ci siamo resi subito conto che non era nebbia ???? …ma tanto smog !!

Con i suoi 14 milioni di abitanti, New Delhi ci accoglie nella sua frenesia giornaliera, nel suo caotico mosaico, che condensa in se’ l’essenza dell’India.

Dopo un gustoso ???? e piccante ???? pranzo, ci immergiamo subito nella visita della Vecchia Delhi, partendo dalla Moschea ???? del Venerdì.

In posizione dominante rispetto alla Old Delhi, è la più grande moschea dell’India. Realizzata con arenaria rossa e marmo bianco, si sviluppa intorno ad una grande corte centrale. Una meraviglia dell’architettura Indo-Mussulmana. Proseguiamo la visita nella Città Vecchia con un giro in ciclo risciò ????, osservando la vita, gli usi e costumi di questo “coloratissimo” popolo indiano. Credo che sia stata un’esperienza unica mai provata prima!!

L’angolo di quiete che ci riserva il nostro futuristico Hotel Le Meridien è per noi un toccasana. Un architettura che richiama i grandi grattaceli moderni di New Delhi, dove dalla sua terrazza al 20 piano, ci offre una splendida vista della città e dei suoi palazzi ✨

 

Secondo giorno in India del nostro gruppo, dove abbiamo proseguito la visita di Nuova Delhi, attraverso i luoghi più rappresentativi della Capitale,

dai palazzi governativi al Palazzo Presidenziale. L’imponente Indian Gate, benché sia un monumento commemorativo, la Porta dell’India richiama lo stile architettonico di un arco di trionfo

Abbiamo proseguito con la visita del              un monumento che celebra i fasti del dominio mussulmano, dominato dallo spettacolare minareto in mattoni, alto ben 72m!!

Dopo la sosta per il pranzo, abbiamo percorso …..????270km in direzione di Mandawa, con una sosta ad un mercato locale????????????????della cittadina di Revadi, tra frutta, legumi e tante vacche????????!! Le tante ore in bus di oggi, sono state ripagate alla vista del nostro hotel, una antica casa di commercianti tipica della zona, ⚜️tutta affrescata ⚜️e decorata, ✨location da mille e una notte!!????

Buongiorno Viaggiatori!!!…i tappi per le orecchie in omaggio lasciavo intuire una notte ???? allegra!!…serata iniziata con il dolce suono dei cani che si davano la buona notte, al gatto in calore, alla musica in cortile…. e poi alle 6 il dolce risveglio del Muezin!!…????Namaste ????

 

La mattina del nostro terzo giorno in India, è stata dedicata alla visita del centro storico di Mandawa. Passeggiando per le vie del paese, abbiamo apprezzato e visitato gli splendidi e decadenti Halaveli, sfarzose residenze ⚜️tradizionali riccamente decorate del 1800.

Era una vera e propria gara tra le famiglie dei commercianti di questa zona, costruire l’edificio più grandioso decorato da dipinti murali interni ed esterni.

Questi dipinti ????furono fortemente influenzati dalla decorazione moghul, con arabeschi floreali e motivi geometrici.

Non potevamo lasciare Mandawa, senza pranzare nella cornice del nostro splendido ✨Halaveli del 1700, che ci ha ospitato per la notte.

????Abbiamo poi raggiunto dopo 180km la capitale dello stato del Rajasthan, Jaipur la Città Rosa.

Dopo una passeggiata per il centro storico ammirando botteghe artigianali, siamo saliti sul tetto di un edificio per ammirare la piazza principale ed il suo “caos” cittadino.

Jaipur è famosa per la lavorazione delle pietre preziose ???? e per la gioia delle donne, abbiamo fatto tappa in una una gioielleria ????, tra smeraldi, topazi e acquamarina

Siamo poi giunti a fine giornata nel nostro Hilton Hotel ????, per sfuggire dal traffico indiano e riposare senza essere disturbati da cani ???? molesti!!

 

⚜️Benvenuti in RAJASTHAN⚜️                        ????????‍♀️Benvenuti nella Terra dei Re????????‍♀️

Si dice che il Rajasthan racchiuda più storia di quanta ve ne sia in tutta l’India. È il favoloso mondo dei maharaja ????????‍♀️e dei loro sontuosi forti e palazzi.

Jaipur è la capitale del Rajasthan, ed è una città affascinante e ricca di storia, nonché la porta d’accesso allo stato più sfarzoso dell’India.

E’ caratterizzata dal colore rosa-arancio di cui sono dipinti tutti gli edifici del centro storico e di tutte le sue mura merlate che circondano la città.

Iniziamo la visita con il palazzo più caratteristico di Jaipur è ✨ l’Hawa Mahal, ✨conosciuto come il palazzo dei venti. Questo straordinario edificio rosa di cinque piani, è stato delicatamente lavorato a nido d’ape, per consentire alle donne del palazzo del marajha, di assistere alle processioni e osservare la vita della città.

????Un’altra esperienza entusiasmante è stata la visita al  magnifico Forte di Ambert, raggiunto a dorso di un elefante ..????????????. Davvero un punto straordinario, per ammirare questo esempio di architettura rajput, nella caratteristica tonalità color miele. Sosta fotografica al Jal Mahal, il palazzo estivo della famiglia reale, situato in posizione scenografica su un lago artificiale.

Prima del pranzo abbiamo fatto visita ad una cooperativa di stoffe stampati e tessuti locali.

Il ???? pranzo è stato un momento unico, presso una famiglia indiana, accompagnato da una lezione di ????cucina dedicata a piatti tipici ????della tradizione culinaria indiana, effettuata dalle donne di casa. Abbiamo proseguito per la visita al Jantar Mantar, un ????osservatorio astronomico eretto per misurare i cieli e l’astronomia ♎️, davvero bizzarro come luogo considerando il periodo di costruzione nel 1700.

Vicino all’osservatorio abbiamo visitato il City Palace, il ⚜️palazzo del marajha, ⚜️un maestoso complesso di cortili, giardini ed edifici tipici dell’architettura moghul e del Rajasthan.

La giornata di San Valentino ????, non poteva che concludere con una foto romantica nel nostro Hilton Hotel addobbato in stile Bollywood, ed una vista panoramica sulla città sul rooftop dell’hotel ????

 

Quinto giorno in India per il nostro gruppo, dove ci siamo spostati dalle grandi città, alle zone rurali e visitato un piccolo villaggio delle campagne.

Questa prima parte della giornata ci ha regalato un momento di viaggio vero e profondo, che schiude al visitatore le porte di “un’altra India”, anch’essa autentica, ma lontana dei palazzi reali e dai classici tracciati turistici. In collaborazione con l’agenzia corrispondente locale, il nostro tour operator Viaggidea, è impegnato in un progetto si sostegno ad una scuola ???? locale di 260 alunni.

Noi come Arkangelo Viaggi abbiamo appoggiato questa bella iniziativa ed abbiamo sensibilizzato i nostri clienti a questa visita. Nel nostro piccolo abbiamo contribuito portando dall’Italia, materiale didattico ???? ????, per sostenere l’attività educativa in queste realtà del paese. Uno spaccato di vita contadina, lo abbiamo visto passeggiando per le stradine polverose della campagna indiana, fino a raggiungere un agriturismo biologico, per un pranzo ???? semplice ma gustoso.

Abbiamo percorso durante il giorno 240km???? fino ad arrivare ad Agra, facendo sosta al pozzo-palazzo nella cittadina di Abhaneri.

Un pozzo a gradini più spettacolari del Rajasthan, con circa 11 livelli visibili di gradinate a zig zag. Un incredibile meraviglia geometrica!!????

 

Per un’autentica esperienza in viaggio in India, il mezzo migliore è il treno ????!! È quello che abbiamo provato noi nel nostro sesto giorno di tour.

Abbiamo percorso 120 km da Agra a Gwailor, attraversando le campagne indiane e i piccoli villaggi.

Giunti a Gwailor abbiamo visitato la suggestiva e imponente fortezza ????del 500 in cima a una collina, descritta come “la perla tra le fortezze dell’India”.

Arroccata su un altopiano lungo 3 km domina la città di Gwailor, costruita in pietra arenaria e decorata con piastrelle colorate gialle e blu.

In diverse aree del forte abbiamo ammirato le bellissime sculture rupestri giainiste, scolpite nella roccia.

Un pranzo davvero ???? “regale” ci è stato preparato al Taj Usha Kiran Palace, dimora della famiglia reale di Gwailor!!

Ci siamo poi spostati in bus ???? per 120km per raggiungere la città di Orchha, con una sosta fuori programma al Palazzo di Veer Singh Palace. Davvero maestoso questo edificio a 7 piani, costruito con pietre e mattoni, molto decadente, ma mantiene ancora il fascino dei fasti e antichi splendori ⚜️

La notte ???? l’abbiamo passata ad Orchha, in una abitazione appartenente ad un marajha, con una vista dalla sua terrazza dei monumenti più belli del villaggio.

✨Una location da mille e una notte!!✨

L’atmosfera che si respira ad Orchha è decisamente più tranquilla e rilassante ???? rispetto alle altre località turistiche dell’India

Questa storica località, situata sulle sponde del fiume Betwa, è una sorta di museo a cielo aperto, con splendidi edifici rajput di influenza moghul, con spettacolari palazzi, templi e cenotafi (tombe vuote) dalla maestosità regale.

Abbiamo visitato due meravigliosi e imponenti palazzi il Raja Mahal con bellissimi soffitti affrescati è il Jehangir Mahal. Quest’ultimo rappresenta l’apice dell’architettura indo-islamica, con mura coronate da torrette e sormontate da cupole

Prima di visitare il tempio-palazzo di Chaturbhuj, con le sue spettacolari torri, abbiamo attraversato il mercato locale, pieno di bancarelle di fiori, che i devoti portano al tempio induista Ram Raja con le sue cupole di colore arancio e rosa.

Dopo pranzo abbiamo percorso 185km, 5 ore di bus, tra le strade polverose e dissestate della campagna indiana, fino a raggiungere la cittadina di Khajuraho.

Un bel massaggio ????‍♂️ in un centro ayurvedico, ci ha risollevato dalle tante ore passate in bus.

 

L’alba ???? dell’ ottavo giorno, è iniziata con un interessante lezione di ????‍♀️yoga????????‍♂️ nei giardini del nostro hotel. Una bella esperienza dove corpo e anima si sono rilassati ???? per un’ora, lontani dai ritmi incalzanti del nostro tour in India.

Abbiamo iniziato le visite nel complesso dei templi di Khajhuraho con un estensione di 5kmq. Sono capilavori dell’architettura dell’India del nord, dove la pietra viene scolpita con straordinaria maestria tra divinità, guerrieri, musicisti, danzatori, animali veri e mitologici, dove viene narrata la vita quotidiana di 1000 anni fa.

Le sculture erotiche e le altre incisioni che ornano i tre gruppi dei templi di Khajuraho, dichiarati Patrimonio dell’Umanita’ ????dall’Unesco, sono annoverate tra le più raffinate opere d’arte sacra al mondo ???? In questi fregi vengono rappresentate la bellezza di figure femminili, scene orgiastiche e di acrobazie erotiche tradotte poi nell’arte del

Kama{sesso} – sutra{tecnica}

Nel pomeriggio abbiamo raggiunto in un ora di aereo ✈️ la città sacra di Varanasi per l’inizio della visita della città.

Sono stato un’ora sotto la doccia ???? avevo la polvere in ogni luogo!!!????????

Ma soprattutto ho dovuto sturare orecchie e naso!!!…ho respirato più polvere e smog in un’ora a Varanasi che in 43 anni!!!…. ma il giro con il tuk tuk elettrico ? ????????????…. troppo divertente

 

”Immergetevi” nell’India Sacra

Dove la fede illumina la vita intera 

 

????????Benvenuti a Varanasi????????

una delle città sacre più venerate dell’India, dove i pellegrini vengono????‍♂️ a pregare, a immergersi nel Gange o cremare i loro cari.

Sicuramente uno dei luoghi più affascinanti e pittoreschi del mondo Varanasi è una delle città più antiche del pianeta, avvolge nella sua frizzante atmosfera ricca di spiritualità, ed è venerata come una delle sette città sacre all’hinduismo⚛️

I pellegrini giungono fino ai ghat (scalinate) lungo il Gange, per lavare i peccati di una vita nelle sue acque sacre o per cremare i corpi dei loro cari.

✨È un luogo davvero magico, un’esperienza unica attraversare il Gange in ????‍♀️ barca e vedere rituali intimi legati alla vita e alla morte, i rumori e gli odori che si svolgono sui ghat.

I momenti migliori per visitare i ghat sono l’alba ed il tramonto ????, quando il fiume è immerso in una luce soffusa ed i pellegrini vi giungono per la preghiera ???? e le abluzioni.

E’ dal tramonto ???? che è iniziata la nostra scoperta di Varanasi, dove ci siamo imbarcati su una piccola barca, finemente decorata ai bordi con fiori ????????????, e due suonatori ????????per rendere ancora più mistica la nostra visita.

????Il Manikarnika Ghat è il luogo di Varanasi che ci ha colpito di più di tutti????

È considerato dagli hindu il luogo più propizio per essere cremati ed è il principale ghat funerario. I corpi dei defunti vengono trasportati fino al sacro Gange su una barella di bambù ricoperta da un sudario e ornamenti floreali; prima di essere cremati, i cadaveri sono immersi nel fiume.

Sulla sommità del ghat vengono ammucchiati giganteschi cumuli di legna da ardere. Ogni qualità di legno ha un prezzo diverso è il più alto è quello del sandalo.

????Mentre il Dashashwamedh Ghat è sicuramente il più animato e pittoresco di Varanasi????

In questo ghat si raduna due volte al giorno, all’alba e al tramonto, molti fedeli per celebrare il Ganga aarti, il cerimoniale indù di ringraziamento al fiume.

Il rientro in hotel è stato entusiasmante, la prima parte a piedi con migliaia di fedeli tra le bancarelle ed il “traffico” locale. La seconda su un tuk tuk ???? elettrico per le vie della città vecchia, tra fumi di smog ????e clacson assordanti ????!! Un’esperienza difficile da dimenticare!!

Varanasi è considerata anche un prestigioso centro di studi superiori, ed abbiamo visitato la Benares Hindu University in un’atmosfera di pace e tranquillità.

Un momento di preghiera ???? e benedizione???? lo abbiamo fatto visitando il Tempio della Dea Kali Dahudurga Mandhi.

????…….Abbiano proseguito poi per la località di Sarnath, uno dei quattro siti più importanti del circuito buddhista al mondo. Al suo interno troviamo il Dhameck Stupa che segna il punto in cui il Buddha pronunciò il suo primo sermone

Prima di rientrare a Delhi con un volo ✈️ interno, abbiamo visitato un negozio di commercianti di seta, con telai antichissimi, che creano meravigliosi tessuti pregiati

 

Ultimo giorno del nostro meraviglioso viaggio in India

Siamo ritornati nella capitale Nuova Delhi per la visita a due templi importanti per le religioni Sik ed Induista ????

????Abbiamo visitato il Lakshmi Narayan Temple o Birla Temple fatto costruire nel 1800 in onore di Lakshmi, dea della ricchezza in stile indo-liberty.

????Proseguito per il Sik Temple Bangla Sahib, sormontato da cupole a bulbo dorate e marmo, è uno dei più importanti luoghi di culto di Nuova Delhi per la religione Sik. Abbiamo assistito ai canti religiosi all’interno del tempio, visitato le cucine, dove i volontari preparano e offrono fino a 20 mila pasti al giorno ai pellegrini.

Pranzo in un Hotel Design nel centro di New Delhi con un ricco buffet e pomeriggio di relax ????nel nostro hotel Radisson Blu, prima di partire ???? per il nostro volo di rientro.



DAL 20 NOVEMBRE

VI ASPETTIAMO

NELLA NUOVA SEDE

NEL CUORE DI SANTARCANGELO

IN VIA A.COSTA, 26

This will close in 0 seconds